23.10.08

Ricominciare ancora

Dopo innumerevoli tentennamenti, alla soglia dei trent'anni ho deciso di riprendere gli studi. Non che il mio scetticismo nei confronti del mondo universitario si sia miracolosamente dissolto, dato continuo a credere che la parcellizzazione della conoscenza sia una perfida evirazione morale e mentale, dalla quale derivano infiniti problemi, è solo che mi trovo nella situazione di dovermi, in qualche modo, esporre a nuovi confronti, specialmente in territori non ben conosciuti o, perchè no, potenzialmente infidi. Negli ultimi anni ho cercato di coltivare me stesso, di perfezionarmi nel corpo e nello spirito,ogni giorno, ma sento come d'aver perso qualcosa, in cambio. Questo mio pseudo esilio tra le colline mi ha privato del piacere di un sano confronto dialettico, come del semplice cercare di imparare ascoltando le chiacchiere di qualcuno che non sia un Maestro di Arti Marziali o un'insegnante di danza.
So che non sarà affatto semplice, in primo luogo per le mie posizioni notoriamente sui generis, ma penso anche che sarà divertente rispolverare la mia vecchia vis polemica...

Nessun commento: