12.11.10

Arcana artis

Da sempre, in tutte le tradizioni marziali si sente parlare di fantomatici "segreti" dalla cui conoscenza dipenderebbero, oltre ad un ingresso trionfale nell'Empireo dei combattenti,eccellenza ed imbattibilità.Segreti quanto mai elusivi che,neanche a dirlo, parrebbero starsene quasi sempre sul sottilissimo confine oltre il quale si stende il Maremagnum della speculazione astrusa o della fantasia più sfrenata, ma di cui nessuno si sognerebbe di dubitare,in quanto assolutamente,indubitabilmente reali. Reali perchè esistono davvero, anche se temo siano ben diversi dalle elucubrazioni dei baldi  ed assidui naviganti nell'oceano di cui sopra,visto che non si tratta affatto di "segreti", se non in base al principio che fa dell'essere in piena vista il migliore dei nascondigli. Detto in altri termini,chiunque vada aspettandosi arcane rivelazioni,rimane a dir poco sbigottito e forse deluso, quando ottiene da un (autentico) Maestro la spiegazione corretta di uno di questi "segreti"  : sentirsi sempre richiamare al buonsenso,alla logica o alla semplicità può essere quasi fatale,a persone simili. Citando per l'ennesima volta gli antichi alchimisti, il vero Segreto dell'Arte(e,quindi, di ogni arte) è "lavoro di donne e gioco di bambini",che opera per mezzo di una visione penetrante del Creato e delle Leggi che lo regolano,appunto, in quanto Cosmo, e non certo tramite misteriose rivelazioni che da questo Cosmo dovrebbero,chissà come,allontanarci e condurci "altrove". Siamo sempre lì: non è lecito "scappare",mai. La Realtà è il punto di partenza,e solo da essa è possibile, conoscendone le Leggi profonde, risalire e comprendere.

2 commenti:

ANGELO CICCARELLA ha detto...

Caro Remo, ottimo pezzo. Hai centrato appieno la questione. Oggi si fa un gran sparlare di chissà quali poteri a tanto il corso - spesso costoso - come se certi raggiungimenti si basassero sul praticare una stagione sul dojo o in palestra e tutto verrebbe con sé. Il cammino è lungo - non tanto come tempo, ma come esperienza - e pochi, proprio pochi hanno le qualifiche, la passione, la fede e il maestro, per arrivare fino in fondo. Abbi cura di te.
Angelo

Remo ha detto...

Grazie, Angelo,davvero.
Gli elogi che vengono da persone di valore, alle quali ci si sente "vicini" per istinto fanno bene al cuore assai più che all'ego...
Dal canto mio,cercherò sì di aver cura di me,ma anche, e soprattutto, di arrivare fino in fondo.
Grazie ancora, e a presto!
Remo